Ti trovi in: HOME / News
Registrati alla newsletter potrai ricevere le news relative alle aree tematiche di tuo interesse.

THOMAS AQUINAS ON HAPPINESS

TOMISMO ANALITICO, 03-04-2014
A video course by Prof. Sir Anthony Kenny (Istituto di Studi Filosofici Lugano)
The great moral systems of Western philosophy may be divided into two classes. There are those whose key concept is that of happiness, and there are those whose key concept is that of obligation.
Systems of the first type may focus on the happiness of the individual (Aristotle) or on the happiness of the greatest number (Bentham). Systems of the second type may derive obligation from a divine law (Judaism) or may derive duty from a human legislative community (Kant).

EDITTO DI MILANO: DAL 313 AL 2013

ROSMINI INSTITUTE, 02-04-2014
Tolleranza della religione? Tolleranza per la religione? - Convegno di Studio - Facoltà di Teologia di Lugano – 25 settembre 2013
Ciascuna delle tre religioni monoteistiche hanno elaborato specifiche risposte alla domanda scettica e critica se siano capaci di “tolleranza”: nel cristianesimo viene sostenuta, come una posizione tra tante, la fine della “teologia politica” grazie al mistero trinitario di Dio, nell’ebraismo alcuni recepiscono la posizione tollerante dell’illuminismo moderno, e nell’islam tale tolleranza viene curata in una prospettiva mistica. Il caso-esempio pratico del Ticino testimonia, comunque, che nella prassi queste idee non sono sempre realizzate. Il convegno è stato promosso dalla “Cattedra Antonio Rosmini” di Lugano

ETICA PUBBLICA E DEMOCRAZIA

ROSMINI INSTITUTE, 25-03-2014
68° Convegno del Centro Studi Filosofici di Gallarate – Villa Cagnola Gazzada 26-28 settembre 2013
Le promesse della democrazia sono state disattese con la crescita delle disuguaglianze economiche, la lontananza dei centri decisionali dalla portata degli individui e il crearsi di poteri economici, politici e di controllo occulti. La filosofia non può stare a guardare. Per questo motivo la Fondazione Centro Studi Filosofici di Gallarate ha promosso il 68° convegno puntando l’attenzione sul tema dell’etica pubblica e la democrazia.

LA RAGIONEVOLEZZA DELLE CREDENZE RELIGIOSE

TOMISMO ANALITICO, 25-03-2014
Un percorso sulle orme di Tommaso e Wittgenstein (Videocorso tenuto dal Prof. Marco Damonte)
L’attenzione a Wittgenstein, la riscoperta di Tommaso e una nuova sensibilità per le questioni religiose hanno danno origine, nell’ambito della filosofia analitica, a una teologia naturale tomistico-wittgensteiniana. L’interesse per questo filone di studi è dovuto all’originale proposta interpretativa con cui i due autori di riferimento vengono letti, non senza qualche provocazione. Ancor più meritevoli di attenzione sono le domande a cui esso cerca di rispondere: qual è il valore delle credenze religiose? È importante analizzare le affermazioni religiose da un punto di vista filosofico? Per quale ragione?

"PENSARE ASSOLUTO" TRA TOMMASO D'AQUINO E ANTONIO ROSMINI

ROSMINI INSTITUTE, 25-02-2014
Dialogo tra il Prof. Giuseppe Barzaghi e il Prof. Markus Krienke - VIII Cenacolo Filosofico – Gazzada (Va) 9 novembre 2013
Il “pensare assoluto” è l’esigenza speculativa che deriva dall’intuizione centrale del pensiero di Tommaso d’Aquino, ossia l’actus essendi che oltrepassa la dimensione concettuale dell’intelletto. Nell’idea dell’essere di Rosmini si apre una nuova possibilità metafisica non esaurita da Hegel o Gentile. La stessa interpretazione tommasiana la troviamo negli scritti di Giuseppe Barzaghi che risponde ad alcune questioni sistematiche rivoltegli a partire dal pensiero rosminiano.

I "LIMITI" DEL DIRITTO

ROSMINI INSTITUTE, 25-02-2014
La Filosofia del diritto di Rosmini come metafisica della libertà (Videocorso tenuto dal Prof. Markus Krienke)
Il liberalismo e il realismo della politica di Rosmini si evidenzia mediante i suoi "limiti" nei confronti del "perfettismo" e del "misticismo" del progresso e contro l'idea di "stato" proposta da Rousseau, Hegel e Marx. Questa interpretazione di Sergio Cotta trova la sua conferma nella "Filosofia del diritto" dove la distinzione tra "dovere morale" e "dovere giuridico" impedisce ogni possibilità di razionalizzare il diritto stesso.

LA TEOSOFIA DI ROSMINI TRA METAFISICA ED ANAGOGIA

ROSMINI INSTITUTE, 17-01-2014
Il pensiero assoluto dell’essere – VIII Cenacolo Filosofico – Villa Cagnola Gazzada (Va) 9 novembre 2013
La Teosofia come “teoria dell’essere in tutta l’ampiezza della sua possibilità” è pensiero assoluto dell’essere. Il programma rosminiano consiste nel recuperare l’actus essendi di Tommaso d’Aquino in una prospettiva speculativa, confutando l’identificazione hegeliana di essere e nulla. La stessa esigenza parmenideana anima la lettura angogica di Tommaso d’Aquino che svolge Giuseppe Barzaghi. L’VIII Cenacolo Filosofico interroga pertanto il pensiero di quest’ultimo per portare avanti la riflessione sull’altra metafisica del Roveretano.

MARRIAGE AND SEXUALITY

ROSMINI INSTITUTE, 17-01-2014
A Rosminian Proposal for Contemporary Man (A video course by Dr. Samuele Tadini)
The Rosminian vision of marriage and sexuality, is a proposal for the contemporary man. Here I will try to demonstrate the modernity of his point of view. Rosmini, in fact, is a classical example of a Christian man who knew how to advocate a renewal in the tradition of the Church, preserving the message of the Fathers of the Church and accepting the challenge of modern times.

PRINCIPI GIURIDICI FONDAMENTALI E DIRITTI UMANI

ROSMINI INSTITUTE, 12-12-2013
Dibattito sul libro di Francesco Petrillo: “La lezione di Antonio Rosmini-Serbati”
Un giurista legge la “Filosofia del diritto” di Rosmini nell’ottica della teoria giuridica e della filosofia del diritto contemporanea, in un’ottica di recupero dell’attualismo giuridico di Gentile. Mentre la prospettiva rosminiana supera l’incentrazione gentiliana allo stato, la prospettiva attualistica recupera l’autenticità e la teoreticità del momento giuridico in Rosmini. Il dibattito tra il Prof. Francesco Petrillo e il Prof. Markus Krienke verte sulle possibilità e sui limiti di questa interpretazione innovativa.

ROSMINI E LO STATO

ROSMINI INSTITUTE, 12-12-2013
Dibattito tra il Prof. Markus Krienke e il Prof. Francesco Petrillo
Un tema attualmente poco considerato dagli studi rosminiani, che sottolineano piuttosto il liberalismo del Roveretano. In Rosmini possiamo invece trovare un’autentica teoria dello Stato, sempre nei limiti dell’antiperfettismo e della teodicea sociale: insieme alla teoria della società civile si lasciano individuare i temi incentrati sui concetti di bene comune, di appagamento e di giustizia sociale.