LA CONDIZIONE TARDO-MODERNA DELLA DEMOCRAZIA TRA DIRITTO SECOLARE E PLURALISMO RELIGIOSO

ROSMINIANA ISSN 2284-4406, 24-01-2016
VIDEOCONVEGNO: “Metafisica e Democrazia” (Relazione del Prof. Markus Krienke)
Gianni Vattimo, Jürgen Habermas e Quentin Skinner sono solo alcune delle massime voci contemporanee a ritenere che la realizzazione della democrazia porti al superamento di ogni legittimazione per la metafisica come affermazione di un ordine apriori dell’essere. La tradizione del liberalismo cattolico, che con i concetti del “diritto naturale” e del “diritto personalistico” ha fornito delle risposte importanti a tale problema, offre anche oggi delle indicazioni rilevanti per lo stato democratico-secolare nelle condizioni del pluralismo culturale e religioso?

DIO COME ESSERE?

TOMISMO ANALITICO, 22-01-2016
Metafisiche classiche e metafisiche analitiche. Convegno Internazionale di Filosofia - Istituto di Studi Filosofici e Giornale di Metafisica - Lugano 15-16 maggio 2015
La dottrina di Dio come Essere stesso sussistente è stata considerata il cuore del pensiero di Tommaso d’Aquino e, per molti anni, anche il segno distintivo di ogni metafisica cristiana. Fra alterne vicende la dottrina si ritrova anche in Hegel. In epoca contemporanea, dopo le critiche neokantiane e dopo quelle heideggeriane, il discorso metafisico su Dio come Essere stesso sussistente, all’interno della filosofia continentale, è passato perlopiù in secondo piano. In ambito analitico, invece, la riflessione è stata oggetto di rinnovato interesse e di accessi dibattiti anche come conseguenza della svolta ontologica tipica della più recente filosofia analitica.

PERSONA, PSICHE E SOCIETA’

ROSMINIANA ISSN 2284-4406, 09-12-2015
Sulle tracce dell’umano - XVI Corso dei Simposi Rosminiani – Stresa 24-27 agosto 2015 - Videoregistrazione completa
Innestare il contributo delle neuroscienze e delle scienze del profondo, con i progressi della tecnologia odierna, sulla ricchezza dell’antropologia classica. È stato questo l’obiettivo della XVI edizione dei Simposi Rosminiani, promossa dal Centro Internazionale di Studi Rosminiani di Stresa e con la partecipazione del Servizio Nazionale per il Progetto Culturale della Conferenza Episcopale Italiana

LE RELIGIONI E LA LORO STORIA

ROSMINIANA ISSN 2284-4406, 09-12-2015
Fatalità di violenza o prospettiva di pace? Convegno di Studio – Cattedra Rosmini - Facoltà di Teologia di Lugano – 21 maggio 2015
La storia del rapporto tra le religioni mondiali è piena di conflitti, e ciò costituisce una forte contraddizione al messaggio di amore propagato da tutte. L’affermazione dell’unicità e verità di Dio nelle tre religioni monoteistiche sembra a molti inconciliabile con l’idea che le religioni possano fungere da attori sovranazionali di pace. Viene dimenticata la forza morale e culturale positiva delle religioni, in quanto espressioni autentiche di quella “esperienza teologale” che coinvolge l’umanità attraverso le culture e le epoche

PERSONA FICTA VERSUS PERSONA GENERATA: L'INFRASTRUTTURA DELLA TESI BIOPOLITICA

ROSMINIANA ISSN 2284-4406, 02-11-2015
VIDEOCONVEGNO: "Oltre il corpo. Personalismo dialettico e biopolitica" (Relazione del Prof. Paolo Cevasco)
Isolando alcuni asserti dei sostenitori del paradigma biopolitico, si vuole istruirne la discussione ed elucidarne le intenzioni di delegittimazione radicale della cultura e dell’esperienza cristiana quali si sono attuate nella storia concreta. Si perimetrano le istanze - non poche né marginali - di natura teologica in cui la nozione di biopolitica affonda le sue radici pur senza dichiararlo.

IL CONTRIBUTO DELLA METAFISICA CARTESIANA ALLA COSTITUZIONE DI UN PERSONALISMO DIALETTICO

ROSMINIANA ISSN 2284-4406, 02-11-2015
VIDEOCONVEGNO: "Oltre il corpo. Personalismo dialettico e biopolitica" (Relazione del Dr. Luca Ferrara)
Muovendo dalle analisi storiografiche e teoretiche di Roberto Esposito sul dispositivo-persona, che si è sviluppato all’interno della filosofia cristiana, facendo leva sul alcuni assunti propri della teoresi aristotelico-tomista, si indicano i limiti speculativi dell’impostazione neoscolastica e neotomista e si recupera il dispositivo-persona in chiave dialettica adoperando alcuni
concetti-chiave della teoresi cartesiana: cogito, Dio, tempo.

I PRESUPPOSTI LOGICO-DIALETTICI NELLE RIFLESSIONI DELLA BIOPOLITICA E IN ROSMINI

ROSMINIANA ISSN 2284-4406, 02-11-2015
VIDEOCONVEGNO: "Oltre il corpo. Personalismo dialettico e biopolitica" (Relazione del Dr. Vincenzo Parisi)
Confronto tra una logica che comporta la dialettica integrante rosminiana e quella negativa tipica della biopolitica. Partendo dall’analisi metodologica seguita nel fondamentale libro, Bios, si pone in rilievo come le fondamentali categorie politiche siano segnate da una riflessione dialettica.

UNAMUNO E LA NOSTALGIA DI INFINITO

ROSMINIANA ISSN 2284-4406, 02-10-2015
Per una filosofia della religione – Prima parte (Videocorso tenuto dal Prof. Armando Savignano)
Il pensiero di Miguel De Unamuno può essere intelligibile alla luce di una filosofia della religione. Ciò si evince dalla sue riflessioni sulla cristologia poetica con speciale riferimento al celebre poema “Il Cristo di Velázquez”. Il compendio del suo pensiero religioso è espresso nel breve romanzo “San Manuel Bueno, martire” sulla figura del curato incredulo, che tuttavia si prodigava indefessamente per incitare alla fede il suo popolo.

IL LABIRINTO DI MICHAEL FOUCAULT E LO SPAZIO DELLA BIOPOLITICA

ROSMINIANA ISSN 2284-4406, 09-09-2015
VIDEOCONVEGNO: "Oltre il corpo. Personalismo dialettico e biopolitica" (Relazione del Prof. Biagio Muscherà)
Un pensare diversamente, un pensare altro per uscire dal moderno, da quella volontà di potenza che ne costituisce la cifra, significa per Foucault pensare l’altro dall’uomo. Ma questo altro o questo oltre dell’uomo, del soggetto va compreso dentro lo spazio del suo ritiro, dentro il vuoto lasciato dalla sua “estinzione”, un luogo di cui tenteremo di tracciare le meridiane.

QUANTO CONTA ESSERE “PERSONA”? ANALISI SUL TEMA DELL’ABORTO

ROSMINIANA ISSN 2284-4406, 02-09-2015
VIDEOCONVEGNO: "Oltre il corpo. Personalismo dialettico e biopolitica" (Relazione del Dr. Luca Vettorello)
Alcuni scenari concreti riguardanti il momento del concepimento e dell’inizio-vita hanno generato degli intensi e spinosi dibattiti, nei quali il concetto di “persona” riveste un ruolo chiave. Occorre ripensare il valore e l’importanza del concetto di “persona” in ambito biopolitico, con particolare attenzione al concreto caso dell'aborto, in favore della formulazione di una teoria bioetica dalla connotazione più minimale e meno problematica ed impegnativa, nonché più universale ed efficace.
Curricula studiorum dei
Docenti e dei Relatori.
Registrati alla newsletter potrai ricevere le news relative alle aree tematiche di tuo interesse.