FEDE E LIBERTA' - Versione in lingua italiana ed inglese.

Il Videocorso si è tenuto a Lugano il 19 maggio 2008 , prima dell'incontro "Cattolicesimo e libero mercato", appositamente per la Videocattedra Antonio Rosmini.

Docente

Lezione 1 - Fede, ragione e libertà

Anche nel pubblico discorso, la religione resta “l’oppio dei popoli”. Il libero pensiero è associato all’ateismo, o perlomeno allo scetticismo. La fede è vista come incompatibile con la prima libertà: quella di pensare. Per credere, si assume sia necessaria una “vacanza della mente”. 

Don Robert Sirico (presidente dell’Acton Institute di Grand Rapids, Michigan) spiega che, al contrario, la fede è stata storicamente una precondizione della libertà. La libertà individuale non può prescindere dal concetto di “persona”: la grande frattura storica rappresentata dal Cristianesimo, sta proprio in prima battuta nella “scoperta dell’individuo” da parte di Gesù, nella capacità dei Vangeli di parlare ad ogni singola persona.

Proprio per questo motivo, per questo appello all’individualità di ciascuno ed alla capacità di ciascuno di compiere scelte responsabili, il dialogo fra fede e ragione è fondamentale nella tradizione giudaico-cristiana, ed enfatizza quell’elemento di libertà che è storicamente impensabile, al di fuori di essa.

Caricamento video in corso ...

Documentazione scaricabile