ONTOLOGIA ANALITICA OGGI.

Intervista al Prof. Michele Lenoci

Relatore

“L’ontologia analitica, rispetto ad una tradizione di filosofia del linguaggio di stampo anticamente neoempiritsta, ha fatto grandi progressi. Molte questioni anche ontologiche e metafisiche, che prima erano messe al bando, oggi sono trattate come questioni autentiche su cui discutere”.

Questo il cuore del pensiero del Prof. Michele Lenoci, Preside della Facoltà di Scienze della Formazione all’Università Cattolica di Milano, il quale sottolinea come l’ontologia analitica, nei confronti della metafisica classica, abbia sempre ripreso temi fondamentali dialogando con i filosofi e rendendoli attuali.

Oggi, ancora di più, essa si sofferma in maniera prevalente su tematiche che - un tempo - erano considerate di pura ontologia, come la struttura del reale o l’essenza della sostanza, per rispondere alle problematiche attuali. Non manca - poi - il confronto con il naturalismo che vuole spiegare il reale in modo empirico eliminando - così - la domanda su Dio e riducendo le possibili risposte alle questioni fondamentali dell’uomo.

Il Professor M. Lenoci ha risposto alle seguenti domande:
1. Qual è la differenza nei confronti della metafisica classica tra ontologia analitica ed ermeneutica continentale?
2. In che misura il problema dell'esistenza di Dio rientra nell'ontologia analitica?
3. Ontologia analitica e naturalismo. Che cosa si può dire al riguardo?
Caricamento video in corso ...

Documentazione scaricabile

ENTE DI RICERCA
riconosciuto dal MIUR
con data 01/09/2016
Re: #10309268
Curricula studiorum dei
Docenti e dei Relatori.
Registrati alla newsletter potrai ricevere le news relative alle aree tematiche di tuo interesse.